Ti svelo la differenza tra manifesto e locandina.

Differenze tra manifesto e locandina

Devi pubblicizzare la tua nuova attività, un evento o un tuo prodotto/servizio e hai deciso di farlo “in grande” ma non sai cosa scegliere tra manifesti o locandine?

Ecco qualche differenza importante che può aiutarti nella decisione.

 

Quale dei due formati scegliere e perché.

– La prima macro differenza è nelle dimensioni.

MANIFESTO

In Italia la dimensione standard è 70×100 cm (1 foglio). Si possono poi creare anche formati più grandi ma sempre con misure multiple di questa, quindi 100×140 cm (2 fogli), 140×200 cm (4 fogli) e così via fino alla dimensione massima di 24 fogli.

LOCANDINA

I formati più comuni sono A4 (21×29,7 cm), A3 (29,7×42 cm), A2 (42×59,4 cm), ma possono esserci anche locandine di dimensione 33×70 cm, 50×70 cm o personalizzate.

 

– Il secondo aspetto da valutare è l’ubicazione.

MANIFESTO

I manifesti sono collocati in luoghi pubblici generalmente a ridosso delle arterie principali della città, in punti di grande passaggio o di ritrovo come centri commerciali, stadi, etc. 

LOCANDINA

Può essere esposta all’interno o all’esterno di un’attività commerciale, di un punto vendita o di un luogo pubblico (ad es. all’interno di mezzi pubblici di trasporto).

 

– Un terzo aspetto importantissimo è la modalità di fruizione.

MANIFESTO

Il manifesto viene visto per lo più mentre si è in movimento.  Proprio per la sua abituale collocazione, la fruizione è sempre “di passaggio”.

LOCANDINA

La locandina è ubicata invece in punti che ti consentono la lettura da vicino, da fermo.

 

Da queste differenze stabiliamo quindi i criteri per creare l’uno o l’altro formato.

MANIFESTO

Abbiamo detto che il manifesto è caratterizzato da grandi (o grandissime) dimensioni e che viene letto generalmente mentre si è in movimento per strada o in un punto di passaggio.

Quindi, che caratteristiche deve avere per essere efficace?

Deve essere essenziale:  testi brevi e molto impattanti. Meglio ancora un’unica frase che racchiude in se l’idea da lanciare.

Deve avere un’immagine forte e centrale che possa richiamare subito l’attenzione su di se.

LOCANDINA

Con la locandina abbiamo a disposizione un mezzo promozionale di dimensioni più ridotte che viene guardato generalmente da distanze ravvicinate. Possiamo quindi permetterci di inserire anche eventuali dettagli più nello specifico. Con questo non intendo libero sfogo ad una valanga di parole e informazioni, è sempre bene inserire solo ciò che ritenete indispensabile, ma con un margine di approfondimento maggiore rispetto al manifesto.

 

In conclusione, in quali casi utilizzare un formato piuttosto che l’altro?

 

MANIFESTO

Apertura di un nuovo punto vendita, inaugurazione di una nuova attività commerciale, promozioni temporanee, lancio di un nuovo prodotto o servizio,

LOCANDINA

Promozione eventi, film, sagre

 

In molti di questi casi naturalmente si può optare per entrambi i formati. L’importante però, una volta comprese le differenze, è di saperne differenziare l’ideazione e realizzazione in modo adeguato.

 

Un aspetto da non dimenticare.

Anche nel caso tu abbia deciso di investire in locandine, non puoi evitare di contattare l’ufficio affissioni del tuo comune per farti spiegare nel dettaglio la regolamentazione a riguardo (può cambiare da un comune all’altro).

Se la locandina è esposta soltanto all’interno del locale molto probabilmente potrai evitarti i costi relativi. Se invece la esponi all’esterno della tua attività o in altre parti esterne, mi sa che non potrai evitare questa ulteriore spesa.

Se non sai a chi rivolgerti, prova a dare un’occhiata a questo articolo per avere qualche indirizzo utile.

 


LA GRAFICA GIUSTA PER OGNI TUA ESIGENZA

Vuoi un preventivo gratuito?

Contattaci


Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *